Ebrezze di Arte & Vino il 24 Maggio 2015 a Borgo Rovereto

24maggio2015

Ebrezze di Arte & Vino è l’evento che si terrà il 24 Maggio 2015, ore 19.00, ad Alessandria (Casa di Quartiere BORGO ROVERETO, Via Verona 116) con il patrocinio della Provincia e del Comune di Alessandria.

L’evento offre un percorso tra le eccellenze dell’enogastronomia piemontese e delle nuove arti sceniche circensi, per festeggiare la nostra identità culturale e produttiva, per festeggiare la nostra italianità e le risorse che possono generare ancora economia e … quel giusto grado di orgoglio.

Cascina Albano da Barbaresco, insieme ad altre cantine, una per territorio: dal Roero Nizza Silvano, da Barolo Sylla Sebaste, dall’Alta Langa Forteto della Luja Tenuta Antica dalla Valle Bormida e dal Monferrato, presenta una sua etichetta e offre una performance di circo acrobatico e balletto acrobatico e musica classica che interpreti il gusto, la suggestione della terra e della tradizione contadina. I valori del passato coniugati nelle nuove arti performative da artisti internazionali che hanno scelto il “bel paese” per formarsi ed esprimersi.

Si vuole sottolineare la scelta etica delle cantine che partecipano all’evento: la peculiarità delle eccellenze artistiche ed enogastronomiche del nostro territorio è infatti la realtà locale, a filiera corta e ciclo interno, che mantiene da anni l’ecologia e l’autenticità del rapporto con la natura, così come la varietà degli stimoli artistici e delle realtà culturali italiane sono contraltare alla esaltazione della differenza e della particolarità sul piano della ricerca del bello come del buono.

Lo Chef Matteo Morra, Patron de “Al Paese di Fiaba”, reinventa quindi le ricette tradizionali della cultura gastronomica italiana; Vittorio Greco trova nuovi scorci di poesia nelle fotografie d’arte della produzione agricola; la Agenzia CRU scopre nuove sinestesie tra un gusto ed una esibizione.

In serata viene presentato lo spettacolo di circo contemporaneo “Tradimenti d’Amore”, esperimento di circo e teatro per tutte le età dove tanti e diversi piani di lettura investigano e scoprono l’eterno senso della “meraviglia”.

La Casa di Quartiere di Borgo Rovereto, sia per la affine sensibilità ideale, sia per la nuova concezione di spazio urbano, è il luogo prescelto per questa festa delle identità e del territorio.

Tags